08/08/14

Essere creativi: Ciascuno suo modo!

In questi giorni ho riletto, girovagando per il web, questa frasetta




"La creatività è uno stile di vita”.
Idea interessante.
La creatività si nasconde negli angoli del nostro cervello, infilata in un'idea inaspettata, in quei lampi che illuminano le notti insonni o che ti fanno agire d'impulso senza sapere bene dove andrai a parare.
I maestri della creatività sono i bambini, non c'è neanche bisogno di dirlo.
È il mio bambino che vede un rametto e decide di giocare al muratore che costruisce una casa. Apparentemente non c'è alcune nesso tra le due cose, eppure il collegamento la sua mente lo vede chiarissimo. La creatività gli ha suggerito che un legame esiste e che è lui a poterlo creare.
Poi ci sono gli adulti, che spesso lasciano la loro creatività rinchiusa nei cassetti delle loro camerette.
E non è sempre facile tirarla fuori.
A volte manca il coraggio.
A volte si teme di trovarla troppo sciupata e spiegazzata per poterla riutilizzare.
A volte si teme di non trovarla affatto.
Ma in realtà, ciascuno di noi è creativo.
Può esserlo nella più piccola delle sue azioni quotidiane.
Nel sistemare il garage la domenica. Nel trovare il modo di far mangiare gli spinaci al proprio figlio.
A volte mi sento incredibilmente creativa. A volte per nulla.
E quando la mente è vuota, manca anche l'entusiasmo e l'energia.
Per fortuna tutto passa.
E allora arrivano anche i momenti positivi.
Quelli che mi permettono di creare qualcosa di mio, che mi piace e mi rende anche un po' (perché no?) orgogliosa.
Come questo vestito.




Tutto è partito da un modello semplice e senza arzigogoli.
A cui poi si è aggiunta una fusciacca in vita 



Poi dei fiori applicati sullo scollo




Realizzati con perline di riciclo e recuperate dai cassetti ricchi di tesori da cui non si butta mai niente...




Infine un bottone vintage per chiudere l'apertura del collo sul dietro dell'abito.




E ancor più creativi è riuscire a farsi da sole l'autoscatto sul balcone riuscendo per lo meno ad inquadrare il vestito, yeah!

10/06/14

Fratelli!! Ovvero come personalizzare una maglietta bianca



Con l'arrivo del fratellino i regalini si sono raddoppiati, così è nata la necessità di pensare in doppio. Non che mi dispiaccia, anzi, è diventata l'ennesima occasione per farsi venire nuove idee!
Tanto più che è arrivato anche il nuovo cuginetto, il secondo figlio di mia sorella.
Il caso ha voluto che tra Toti e il suo primo ci fossero solo due mesi di differenza e tra Pepe il il suo secondo solo tre mesi.
Tutti maschi!
Così, da crafty-maniac quale sono, se faccio qualcosa per Toti, spesso si aggiunge anche Pepe, e a volte anche i cuginetti!
In questo caso il progetto ha riguardato i cuginetti, una maglietta e un body da “Fratelli”.

Così sono nati gli Alieni-Fratellini!


L'applicazione è fatta con la carta adesiva, con lo stesso metodo di quest'altra maglietta, poi ribattuta con una cucitura perché “non si sa mai”.


Le scritte invece sono fatte a mano con pittura per la stoffa.


Due alieni che si fanno compagnia....


Che ne dite??

Buona giornata e tutti!



28/04/14

Organizzare casa #2: un saccone porta lego!



Eccomi di nuovo presente!
Sono stata presa con mille piccoli progetti che mi hanno portato via il tempo utile da dedicare al web...mi sono trovata a dover fare una scelta: prima bloggare o prima cucire?
Beh, alla fine ho scelto di cucire.
Il blog è importante e mi piace condividere le mie creazioni ma...se non ho creazioni cosa condivido???
Ho letto alcuni articoli di blogger che dicevano che per preparare i post non cucivano più...ho riflettuto molto e ho dovuto constatare che questo non sarà mai il mio caso. Se mi rimangono dieci minuti di attenzione celebrale prima di sprofondare nel sonno preferisco tirare fuori i miei ferri da maglia piuttosto che accendere il pc...
Comunque non mollo e pian piano diventerò così brava da riuscire a fare entrambe le cose!!!

Ecco qui una creazione che rientra nell'organizzazione della casa, o meglio della cameretta come i sacchetti porta giochi dotati di finestrellaun fantastico saccone porta lego, utilissimo e che (soprattutto) velocizza decisamente la fase del riordino di questo gioco così amato dal mio quattrenne!
L'ispirazione l'ho trovato sul web, pensavo di averla pinnata ma anche in questo devo migliorare (mannaggia!!!). Non ricordo più dove!!!
Argh, chiedo davvero scusa, continuerò a cercarla con l'obiettivo di inserire il post ispiratore al più presto.

La meraviglia di questo saccone è che, aperto è un ottimo tappeto gioco, e poi in un attimo torna ad essere saccone!!!

Comunque, per prima cosa vi serve la stoffa: io ho utilizzato ciò che mi rimaneva di due vecchi lenzuoli e siccome erano già degli avanzi di altri progetti e non mi bastava per due cerchi interi ho tagliato degli spicchi poi cuciti insieme. Un po' più laborioso ma altrettanto efficace!



Per gli spicchi mi sono costruita un compasso gigante legando un filo a una matita-gessetto (metodo che mi insegnò mio papà nella notte dei tempi...).




La grandezza dipende sempre da voi (e da quanti lego ha vostro figlio!!!). 




Poi dovete cucire i due cerchi sul bordo, diritto contro diritto.


Aggiungi didascalia

 lasciando un'apertura che servirà per rovesciare il tessuto.




A questo punto per chiudere l'apertura rimasta 




E per fare in modo che la stoffa restasse ferma ho ribattuto il tutto sul diritto facendo una cucitura a 0,5 cm dal bordo.



Una lunghissima circonferenza....non finiva mai!!




Poi ho investito circa 4 euro per comprare un affarino in grado da inserire anelli metallici nella stoffa. Ora, sulle istruzioni c'era scritto di appoggiare l'anello metallico e poi colpire delicatamente con un martello. Io ho dovuto farlo fare a mio marito che ha usato una mazzetta...alla faccia della delicatezza!!!!
Si potrebbero fare anche degli occhielli normali ma considerato il peso che devono sostenere non ne assicuro la durata.




Ho inserito una corda negli occhielli (la corda non è proprio intonata ma al momento era l'unica abbastanza resistente che avessi in casa!) ed ecco pronto il mega-saccone.




Sperimentato e



 e approvato!